• 1

La Due giorni di cloro

Finalmente portata a termine la “Due Giorni di Cloro”, in un primo momento rimandata per un inopportuno quanto improbabile guasto ad una delle centraline elettriche dell’impianto comunale di Viale del Fante e riproposta in questo ultimo fine settimana con forti assenze complice  probabilmente il fatto non aver capito che bisognava non rifare l’iscrizione individuale alla gara ma che sicuramente bisognava togliere chi aveva deciso di non partecipare. Ecco che quindi una fisiologica percentuale del 9 o 10% abituale nel mondo master si è trasformata in una patologica percentuale del 25,3% che supera poi il 30% se si vanno a vedere le gare effettivamente disputate; ecco che quindi sugli iniziali 525 iscritti su 22 società, si sono presentati solo in 407 e 17 società.
Vince ancora una volta la Pol. Nadir Palermo guidata da Salvo Caleca e Pippo Schiavo con 158.437 sulla Waterpolo Palermo con 132.466 e la Mimmo Ferrito sempre di Palermo con 78.492.
Gli altri numeri statistici ci parlano di 735 gare disputate, di cui 14 da under 25 che non portano punti e di venti prestazioni sopra l’ottimo dei 900, ma andiamo a vedere nel dettaglio.
Il primo over 900 lo incontriamo grazie a Giuseppa Zizzo della Mimmo Ferrito che nella specialità dei 400 metri stile libero categoria M30 ferma i cronometri su 4’58”38, quasi 15 secondi sopra però il suo record regionale, ma è Maria Alwine Eder della Pol. Nadir categoria M50 con 5’12”32 ad ottenere un punteggio superiore con 926,68 punti a soli tre secondi dal record regionale detenuto da Marina Tagliavia; tra i maschi la miglior prestazione cronometrica corrisponde anche a quella tabellare grazie a Tommaso Mazzeo della Nadir categoria M25 con 4’37”79 e 882,9 punti.
Nei 50 farfalla femminili ben tre le prestazioni sopra i 900 punti grazie a Stefania Lo Sicco M. Ferrito M25 con 31”24 e 902,05; Giulia Noera Cus Palermo M45 con 32”16 e 921,95 punti, ma soprattutto Paola Uberti Cus Palermo M50 con 32”58 e 949,05 punti che se rifatto a gennaio sarà senza dubbio e di oltre tre secondi il nuovo record regionale; nei maschietti il miglior punteggio tabellare è appannaggio di Vincenzo Amoroso Waterpolo PAlermo M45 con 29”68 e 885,69.
Trattando poi dei 50 dorso incontriamo ancora tre over 900 tutti però lontani da qualche record regionale di categoria con Rosaria Cassaro, che pur essendo sicilianissima gareggia per l’AICS master brescia M40 con 34”94, ancora Maria Alwine Eder con 36”93 e Valentina Salvia Waterpolo Palermo M55 con 39”30; nei maschi incontriamo invece il primo record regionale migliorato grazie a Luigi Caleca, M25 della Nadir Palermo, che chiude la prova in 29”31 (910,27) migliorando il 29”84 di Stefano Vecchiato risalente al 2006. Interessante il 33”25 e 920, 6 punti ottenuto da Fabrizio Griffo M55 della Waterpolo Palermo a poco più di tre decimi dal suo stesso record regionale.
Nei 50 rana l’unica a superare i 900 punti è l’ex olimpionica Sabrina Seminatore ora M50 della Waterpolo con 40”27 a 914,33 punti; nei maschi la miglior prestazione tabellare è ancora di Vincenzo Amoroso negli M45 con 33”11 a pochissimo dal record regionale che ottiene oltre 913 punti, ma il record anche se di un solo centesimo lo ottiene Filippo Valenza, M65 della Nadir Palermo sceso a 39”27 per 907,56 punti.
Infine nei 50 stile libero over 900 sono di Stefania Lo Sicco con 29”19, Rosaria Cassaro con 29”72; il 29”55 di Paola Uberti M50 che rifatto a gennaio sarebbe anche record italiano M50 che totalizza 966,16 punti (miglior prestazione tecnica della giornata), Marina Tagliavia stessa categoria con 31”56 e Valentina Salvia M55 con 32”57 e 914 punti, ma è tra le M70 che spunta il record grazie a Monica Gabrielson della Waterpolo che chiude in 54”15 e spodesta lo storico 1’02”17 di Costantina D’Amato del 1991; nei maschi il ‘solito’ Luigi Caleca impone la sua legge e freschezza d’età con 24"75 e 941 punti, quindi Del Bosco Giovanni e Dario Rosselli tra gli M45 entrambi del Cus Palermo fanno sopra i 900 punti rispettivamente in 27”09 e 27”21, quindi Fabrizio Griffo M55 della Waterpolo chiude in 27”86 e 926,42 punti.
Prossimo appuntamento il 18 gennaio a Taormina per il 3° Trofeo Mayday Master.
blog comments powered by Disqus

I nostri partner

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.